Soddisfazione coniugale

Impatto dei tratti di personalità, ansia e depressione nelle donne in gravidanza.

Soddisfazione coniugale: impatto dei tratti di personalità, ansia e depressione nelle donne in gravidanza

Un recente studio ha indagato i fattori che contribuiscono alla soddisfazione coniugale, prendendo in considerazione come ansia, depressione e profili di personalità possano influenzare questo aspetto durante la gravidanza.

L’importanza della valutazione della soddisfazione coniugale e dei fattori associati non può essere trascurata. La soddisfazione coniugale, infatti, determina la felicità personale e l’autorealizzazione in una relazione coniugale e ciò influisce notevolmente sul benessere di bambini e donne, specialmente durante la gravidanza, e sul benessere dell’intera famiglia e società in generale.

Il presente studio (Ezeme, Ohayi, &Mba, 2019) mira ad indagare i fattori che contribuiscono alla soddisfazione coniugale, rendendo una relazione di coppia più o meno stabile. Inoltre, sottolinea l’importanza di valutare lo stato di salute mentale delle donne in gravidanza, in modo tale che, in presenza di insoddisfazione coniugale, ansia o depressione, i profili di personalità possano essere adeguatamente valutati e le donne efficacemente sostenute. Nello specifico, gli studiosi hanno analizzato il modo in cui le persone interagiscono durante le loro relazioni e, soprattutto, hanno prestato particolare attenzione all’influenza dei tratti di personalità sulla soddisfazione coniugale. La letteratura passata, infatti, conferma che la compatibilità coniugale è influenzata dalle caratteristiche di personalità delle due persone che contraggono matrimonio. In generale, studi recenti hanno dimostrato che le caratteristiche di personalità riscontrate nelle coppie soddisfatte sono diverse da quelle riscontrate tra le coppie insoddisfatte; i comportamenti associati a specifiche caratteristiche della personalità possono contribuire alla serenità o al conflitto nella relazione (Sousou, 2004).

Uno degli strumenti più validi per la misura della personalità è il modello a cinque fattori (FiveFactors Model, FFM) che identifica cinque aspetti rilevanti della personalità, chiamati Big Five: nevroticismo, estroversione, coscienziosità, apertura all’esperienza e amicalità. I risultati delle ricerche mostrano che il nevroticismo, l’estroversione e la coscienziosità sembrano essere i fattori più importanti nel determinare come le coppie vivono e si adattano alle situazioni e alle condizioni nelle relazioni coniugali.

Il campione finale dello studio comprendeva 200 donne in gravidanza. L’obiettivo era dimostrare se e come l’ansia, la depressione e i tratti di personalità influiscono sul benessere personale e coniugale. Gli strumenti utilizzati sono:

  • Hospital Anxiety and Depression Scale (HADS): è una scala composta da 14 item, 7 si riferiscono all’ansia e 7 alla depressione.
  • Index of MaritalSatisfaction (IMS) (Hundson, 1982): è un questionario self-report costituito da 25 item i quali misurano i problemi attuali che hanno ridotto la soddisfazione coniugale.
  • Big Five Inventory (BFI): è un questionario di 44 item che valutano la personalità sulla base di cinque dimensioni (nevroticismo, estroversione, coscienziosità, apertura all’esperienza e gradevolezza).

I risultati mostrano delle correlazioni positive tra l’insoddisfazione coniugale e il nevroticismo, ansia e depressione; mentre estroversione, amicalità, coscienziosità e apertura mentale sarebbero negativamente correlate all’insoddisfazione coniugale. Tuttavia, entrambe le correlazioni di amicalità e coscienziosità non sembrano statisticamente significative; al contrario, apertura all’esperienza, nevroticismo e ansia sarebbero predittori significativi dell’insoddisfazione coniugale. In altre parole, il nevroticismo, l’ansia e la depressione possono essere fattori di rischio per l’insoddisfazione coniugale; mentre tratti della personalità come l’apertura all’esperienza e l’estroversione possono essere fattori facilitanti per la soddisfazione coniugale.

Questi risultati potrebbero derivare dal fatto che l’estroversione è maggiormente associata ad emozioni positive, mentre il nevroticismo è legato all’instabilità affettiva e alle emozioni negative come paura, dolore, rabbia, senso di colpa e imbarazzo. Altri studi hanno sottolineato che l’apertura all’esperienza è una delle caratteristiche più apprezzate della personalità selezionate dal compagno, ma che non migliorano la soddisfazione coniugale se i soggetti soffrono di ansia o depressione (Botwin, Buss, &Schackelford, 1997; Schaffhuser, Allemand, & Martin, 2014).

Fonte: https://www.stateofmind.it/2020/01/soddisfazione-coniugale-gravidanza/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close