La mia intervista!

Intervista alla Dottoressa Chinello, Psicologa-Psicoterapeuta specializzata in Sessuologia.

Dottoressa Viviana Chinello lei collabora con il Centro Koru Lab, sto presentando al pubblico i vari professionisti che lavorano in questo Centro Multidisciplinare che si trova a Cesano Maderno, poiché è un punto di riferimento importante per il territorio credo che sia utile che “l’utenza” conosca in anticipo il professionista o il team di professionisti a cui si affiderà. Quando inizio una nuova intervista la domanda di rito è: perché ha scelto questo percorso professionale?


La scelta del mio percorso di studi arriva sicuramente dal mio contesto familiare dalla mia storia personale, i miei, veneti, nel dopoguerra si sono trasferiti nella provincia di Milano per cercare lavoro L’inserimento non è stato facile, erano due persone “sradicate” dalla loro famiglia di origine, dalla loro terra per costruirsi un futuro migliore. Io sono cresciuta in una famiglia semplice ma con valori solidi, mi hanno insegnato l’importanza del lavoro e soprattutto dello studio. Fino all’adolescenza, il mio obiettivo era quello di diventare insegnante, e ho scelto quindi una scuola superiore che mi indirizzasse verso questo lavoro. Durante gli anni delle superiori ho sviluppato una vera passione per due materie in particolare per la psicologia e la filosofia che mi hanno poi spinta ad di iscrivermi al corso di laurea in Psicologia a Padova. Non è stata una scelta facile, la Facoltà era lontana da casa (il caso ha voluto che fosse a Padova, città di origine di uno dei miei genitori!), era anche una spesa notevole per i miei e in più proprio per non pesare su di loro ,studiavo e insegnavo al contempo.

La ringrazio Dottoressa per questa sua testimonianza, è molto bello sapere che i suoi genitori le abbiano instillato l’importanza e il valore dello studio, ma come è arrivata alla specializzazione in Sessuologia?


Quando ho concluso il mio percorso di Studi, specializzandomi anche in Psicoterapia Sistemico Relazionale, mi sono resa conto che gli strumenti che avevo mi permettevano certamente di essere una buona psicoterapeuta ma d’altra parte non mi facevano capire fino in fondo le problematiche legate alla sessualità e così per approfondire questo aspetto, mi sono iscritta alla specializzazione in Sessuologia.
Mi occupo di psicoterapia sia livello individuale, sia di coppia, che famigliare.
Se la persona vuole fare un percorso individuale ovviamente viene da sola, poi durante il percorso di terapia, se la persona ha una relazione, se esiste un partner, può essere invitato all’interno di qualche incontro per esplicitare quei “non detti” che spesso si creano nella coppia, e che sono disfunzionali per la coppia stessa..
Lavoro molto anche con gli adolescenti, collaboro con delle scuole superiori da circa venti anni, dove mi occupo proprio delle tematiche legate all’adolescenza, che non sono mai le stesse e variano nel corso degli anni.
Mi occupo anche delle problematiche legate alla sessualità, per quanto riguarda l’aspetto maschile quando il problema ha una causa organica spesso ha effetti negativi anche sullo stato emotivo e psicologico delle persone, in questo caso intervengo collaborando in parallelo con altri speciali, per favorire un supporto “integrato”. Quando queste problematiche non hanno una componente organica ma sono di carattere psicologico viene richiesto il mio supporto, per iniziare un percorso che permetta di affrontare alcuni “blocchi” che si ripercuotono soprattutto nella vita sessuale.
Sia ben chiaro tutto questo vale anche per le donne, anche se, sono quelle che chiedono meno un aiuto psicologico, rimanendo in quella situazione per tanti anni… o addirittura per sempre.

Quando c’è un problema legato alla sfera della sessualità chi fa il primo passo, chi si rivolge a lei, i singoli individui o la coppia di comune accordo?

In genere da me vengono singolarmente e sono gli uomini a prendere l’iniziativa , iniziano un percorso e strada facendo possiamo decidere o meno di coinvolgere direttamente l’altro elemento della coppia, oppure si continua singolarmente, fermo restando che in un problema di carattere sessuale se si è in coppia, il partner è sempre coinvolto anche se indirettamente.

Anche se sembra incredibile visto che siamo nel 2019, anzi tra un mese 2020, ancora oggi non è facile parlare della propria sessualità, lei che ha notato cambiamenti? In base alla sua esperienza le donne sono più disposte a parlare dei problemi legati alla loro sessualità, rispetto a qualche decennio fa? E cosa direbbe alle giovani donne ?

Ci sono stati certamente dei cambiamenti negli ultimi 3-4 anni,, spesso quando c’è un problema legato alla sessualità alla base c’è un problema nella relazioni di coppia e molte coppie ora si rivolgono a me proprio per risolvere queste problematiche, insieme. Si fa anche psicoeducazione, perché non hanno sempre delle conoscenze appropriate, ma più “mitologiche”. È bello vedere i successi della terapia, e le maggiori conoscenze che i soggetti hanno su di loro e sulla loro sessualità, e come riescono a ritrovare la loro serenità.
Le donne sono più consapevoli delle loro difficoltà legate alla sfera sessuale, ma non sempre c’è una disponibilità a risolvere queste difficoltà con un percorso psicologico e sessuologico, c’è sempre un atteggiamento di vergogna oppure ci si sforza di non dargli peso , anche se invece hanno un peso importante nella relazione.
Ancora oggi entrano in gioco aspetti inibitori sulla donna che rendono più difficoltoso l’inizio di un percorso, legati sicuramente alla cultura famigliare, ai “miti famigliari” tramandati, all’educazione ricevuta, alle caratteristiche personali delle stesse.

Alle giovani donne direi di non avere esitazioni a parlare con una sessuologa per parlare di sessualità, perché non sempre “le amiche” possono togliere le preoccupazioni e le paure che spesso non sono così gravi.

Grazie  credo che il fatto che lei collabori anche con un Liceo sia veramente importante, io ho un figlio adolescente e sono perfettamente consapevole della necessità di una sana educazione sessuale, non basta l’informazione che diamo noi genitori, anche quando il rapporto con i figli è bello, aperto e sincero, ci sono temi e problematiche che spesso non hanno il coraggio di affrontare con noi. O forse siamo noi che non sempre siamo pronti! Quindi una corretta informazione sulla sessualità aiuta sicuramente a incrementare il rispetto reciproco.

Ricordiamo che la Dottoressa Viviana Chinello potete contattarla presso il Centro Koru Lab via Santo Stefano, 10 Cesano Maderno (MB)

E-mail info@korulab.it
Tel.0362 157 2908

vivianachinellopsicologa@gmail.com

https://vivianachinellopsicologa.com/

Intervista pubblicata su: https://ilblogdiadri.altervista.org/2019/12/intervista-alla-dottoressa-chinello-psicologa-psicoterapeuta-specializzata-in-sessuologia/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close