La vita inizia ogni mattino. The Miracle Morning

Il modo in cui ci svegliamo ogni giorno e la nostra routine del mattino ha un enorme impatto sui livelli di soddisfazione personale e professionale che possiamo raggiungere.

Ogni mattina noi nasciamo nuovamente. Ciò che decidiamo di fare oggi è ciò che conta davvero.” Le parole di Buddha rendono appieno il concetto: ogni giorno abbiamo la possibilità di scegliere come affrontare la giornata.

Ognuno di noi, ritengo, debba avere una propria “morning routine“; una serie di azioni da dedicare a noi stessi e alle nostre priorità

E farlo prima delle 8 del mattino è meglio. Lo afferma Hal Elrod, autore del libro “The Miracle Morning, trasforma la tua vita un mattino alla volta”. L’autore sostiene che per cambiare vita (in positivo) è sufficiente svegliarsi un’ora prima del solito. E quell’ora usarla con gratitudine sapendo che si sta cominciando un nuovo capitolo dell’esistenza.

L’autore propone i Life S.A.V.E.R.S., sei pratiche mattutine che opportunamente adattate alle nostre esigenze, sono in grado di migliorare la qualità di tutta la giornata e nel lungo termine la qualità della nostra vita.

Perchè svegliarsi un’ora prima?

Il modo in cui ci svegliamo ogni giorno e la nostra routine del mattino, vale a dire quello che facciamo nella prima ora dopo il risveglio, ha un enorme impatto sui livelli di soddisfazione personale e professionale che possiamo raggiungere.

E’ vero , non a tutti piace svegliarsi presto ma è altrettanto vero che a tutti piace la sensazione che dà l’aver già fatto tante cose prima delle 8:00. Ci fa sentire bene, in controllo, soddisfatti di noi.

LE 6 ATTIVITÀ DI “THE MIRACLE MORNING”

La routine consiste in 6 attività da compiere ogni giorno appena svegli. Sulla validità e sui benefici di ciascuna di queste attività sono stati versati fiumi d’inchiostro, ma non tutti sanno che svolgerle in sequenza e strutturarle in una routine ha un enorme potere trasformativo.

SILENZIO (10 minuti)

In questo lasso di tempo possiamo meditare, concentrandoci sul nostro respiro o sulle cose per cui siamo grato, oppure possiamo semplicemente stare seduti rilassati. Qualunque cosa si scelga l’importante è che si faccia in silenzio.

LETTURA (10 minuti)

La lettura può essere motivo di accrescimento, conoscenza, scoperta. Qualunque sia l’ambito in cui desideriamo migliorare esistono centinaia di risorse valide. Leggere ogni giorno qualcosa che ci aiuta a migliorarci,  rafforzerà l’intero processo. Possiamo arricchire la nostra lettura con libri inerenti la crescita personale, oppure relativi a temi che riguardano le nostre passioni (anche solo 10 pagine al giorno sono circa 12 libri in un anno).

ESERCIZIO (20 minuti)

Sono ormai noti gli innumerevoli benefici dell’attività fisica mattutina. Se non si ha una cyclette o altro in casa e magari non ci va di camminare possiamo fare qualche piccolo esercizio a corpo libero… ciò che conta è muoversi.

SCRITTURA (10 minuti)

Avere un diario quotidiano ci aiuta a schiarirci le idee, ci abitua a riflettere sulla nostra vita, a monitorare i nostri progressi, a essere consapevoli di ciò che facciamo e a essere grati per ciò che abbiamo. La scrittura dei nostri piccoli successi e delle cose cui dobbiamo essere grati, ci focalizza sugli aspetti positivi della vita. Lo stesso Martin Seligman, esponente di spicco della psicologia positiva, consiglia di scrivere quotidianamente su un diario della gratitudine.

Ci sono vari modi per farlo, basta scegliere qual è il più congeniale a noi.. Possiamo semplicemente annotare i nostri  pensieri, oppure creare una lista delle cose che abbiamo imparato nel giorno precedente, di cosa siamo grato, i nostri obiettivi per la giornata, ecc.

AFFERMAZIONI (5 minuti)

“Io non risolvo i miei problemi. Correggo i miei pensieri. E i miei problemi si risolvono da soli.” (Louise Hay). Tutti noi abbiamo l’abitudine di parlare costantemente con noi stessi. Questo dialogo interiore ci influenza profondamente e spesso è responsabile dei nostri autosabotaggi. Così come può farlo in modo negativo, limitandoci, può farlo in modo positivo, potenziandoci.

Grazie alle affermazioni possiamo riprogrammare il nostro dialogo interiore, sostituendo ciò che ci limita con ciò che ci può potenziare e che lavora a nostro favore.

VISUALIZZAZIONI (5 minuti)

Immaginiamo di svolgere con facilità e piacere le azioni necessarie per ottenere quello che desideriamo. Visualizzare è una pratica determinante per raggiungere i propri obiettivi;  permette di costruire il film della nostra migliore performance di giornata, predisponendoci a dare il meglio di noi. Ci sentiremo più motivati.

In sintesi…

Questa tecnica, dunque, è concepita per durare un’ora, ma possiamo adattarla in funzione delle nostre esigenze e di quello che ci dà maggior beneficio. Anche l’ordine delle attività può essere adattato in base alle proprie preferenze. L’importante è fare tutti i passaggi

Ora è legittimo chiedersi: come si trova un’ora la mattina per fare tutto questo? La risposta è una sola: svegliandosi prima. E ti garantisco che ti basterà farlo per almeno 30 giorni; i benefici saranno tali che poi ti verrà senza sforzo.

Life S.A.V.E.R.S, modello breve

Il modello proposto potrebbe sembrare estremamente impegnativo in termini di tempo e di impegno, e per confutare queste critiche lo stesso autore ne propone una versione ridotta che richiede solo sei minuti di pratica… perché fare poco è sempre meglio che non fare niente!

Minuto 1 (Silenzio) Trascorriamo il primo minuto del nostro risveglio in silenzio, concentrandoci sul nostro respiro. Rilassiamo la nostra mente e focalizziamoci sul senso di pace che trasmette.

Minuto 2 (Affermazioni) Iniziamo gradualmente a ripetere le nostre affermazioni quotidiane, ovvero quelle frasi che ricordano il nostro valore, le nostre capacità, le nostre priorità, i nostri obiettivi

Minuto 3 (Visualizzazioni) Adesso chiudiamo gli occhi e cerchiamo di visualizzare  che ci aspetta, focalizzandoci sugli aspetti positivi che presenta. Sperimentiamo il piacere di averla vissuta con gioia e gratificazione.

Minuto 4 (Scrittura) Apriamo il diario della gratitudine e scriviamo qualcosa per cui siamo grati e fieri.

Minuto 5 (Lettura) Leggiamo a caso una o due pagine del diario della gratitudine.

Minuto 6 (Esercizio) Infine dedichiamo un ultimo minuto a fare dei saltelli sul posto, per il nostro risveglio muscolare.

Ricorda sempre…

Migliorare la propria esistenza è un dono concesso solo a chi si avvale del diritto di poter decidere del proprio presente. Non trovare la scusa che non hai tempo per te stesso, non sabotare la possibilità di costruire il tuo benessere.  Ogni mattina la vita ti offre la possibilità di scegliere cosa è meglio per te.

Il modello qui proposto –seppur molto valido- è solo un esempio, sentiti libero di trovare il tuo metodo e strutturare una personalissima Miracle Morning. Se dopo diversi tentativi non riesci a partire con il piede giusto, valuta la possibilità di intraprendere un percorso psicoterapeutico. La possibilità di stare bene è qualcosa che devi a te stesso e non puoi negarti serenità e benessere solo perché non riesci a trovare la via…!

FONTE: https://psicoadvisor.com/la-vita-inizia-ogni-mattino-the-miracle-morning-16296.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close