Giochi psicologici nei rapporti di coppia

Molti dei “giochi psicologici” nei rapporti di coppia sono frutto del copione della nostra vita. Un’eredità emotiva e comportamentale che elaboriamo durante l’infanzia sotto l’influsso dei nostri genitori e che ci accompagna negli anni. Si tratta di un ruolo che sviluppiamo perché ci è stato dato e che finisce col diventare una maschera della quale non siamo consci. Inoltre, molte volte il copione della vita viene rinforzato dall’esperienza.

 

Il copione della vita e i giochi psicologici nei rapporti di coppia sono fenomeni interdipendenti. I nostri meccanismi psicologici determinano come impieghiamo il nostro tempo nelle relazioni e come scriviamo il copione della relazione.

Il copione della vita

La teoria del copione è un termine coniato dal medico psichiatra Eric Berne, fondatore della scuola transazionale, che fa riferimento al ruolo che interpretiamo nei nostri rapporti con gli altri, come se recitassimo in un’opera teatrale. Si tratta di un ruolo che sviluppiamo perché ci è stato dato e che finisce col diventare una maschera della quale non siamo consci. Inoltre, molte volte il copione della vita viene rinforzato dall’esperienza.

Agisce come una traccia che resta incisa in noi in giovane età e che indirizza le nostre vite, a meno che non si sia coscienti di averla e non si lavori per modificarla.

“Tutte le persone nascono principi e principesse, fino a quando i loro genitori non li tramutano in rospi.”

-Eric Berne-

Donna triste causa dei giochi psicologici nei rapporti di coppia

Il copione della vita si stabilisce in base a due elementi:

  • Le punizioni: i castighi, i divieti imposti da bambini. Fanno riferimento alla negazione di un’attività e sono proiezioni di paure e desideri dei genitori.
  • Le attribuzioni: sono le “etichette che tutti abbiamo e che ci sono state affibbiate da piccoli. Anche queste sono frutto di proiezioni delle nostre figure di riferimento e ci modellano fin da piccoli. Limitano i bambini, che non possono agire liberamente: “sei uguale a tuo padre” o “sei monello, stupido”, “non ci si può fidare di te”.

Copioni e giochi psicologici nei rapporti di coppia

In età adulta, quando arriva il momento di relazionarsi con gli altri, il copione della vita lascia il passo al copione di coppia, definito dai giochi psicologici impiegati dai partner in base al loro copione della vita per relazionarsi l’uno con l’altro.

I giochi psicologici nei rapporti di coppia determinano il modo in cui viene vissuta la relazione. Riempiono la vita della coppia, infatti è proprio con questi giochi che si occupa il tempo trascorso assieme. Si tratta di una forma di scambio estremamente distruttiva. Si utilizzano tecniche di sottomissione, di controllo e di isolamento.

Copione di sottomissione

Un partner assume il ruolo della vittima e richiede  protezione. Se non riceve o non percepisce la protezione o l’attenzione che desidera, ovvero se la manipolazione non funziona, compariranno attacchi di rabbia e comincerà il copione della persecuzione e colpevolizzazione del partner, ritenuto inadeguato.

Questa variante del copione di sottomissione dura solitamente poco tempo perché mina la relazione di coppia. Si torna, dunque, rapidamente al ruolo di vittima e il ciclo continua, secondo un’escalation che dà origine ad attacchi di rabbia sempre più accesi.

Copione di dominanza

Nelle coppie che impiegano il loro tempo con giochi psicologici di dominazione, uno dei partner esercita il ruolo del dominatore o persecutore. Si tratta di un gioco basato sull’esercizio del potere verso l’altro. Lo si fa con l’intento di imporre i propri valori, criteri e pensieri. Il partner che adotta questo ruolo vuole dimostrare di essere la parte dominante del rapporto.

Quando il dominatore perde, appare presto l’insicurezza. Si mostrerà ostile fino al punto di “conservare” la sconfitta per una futura rivincita. Si tratta di un gioco psicologico che finisce col soffocare molte relazioni.

Coppia che litiga

Copione di isolamento

Queste coppie sviluppano un gioco psicologico per cui si mantengono ben distanti e lontani da impegni emotivi. Manipolano l’indifferenza e la fragilità finché uno dei due non ha bisogno di accorciare la distanza, cosa che avviene spesso con un momento sessuale appassionato, per poi allontanarsi di nuovo con una scusa qualsiasi, che sia un litigio o il lavoro. Questo gioco dà vita a una relazione altalenante.

Per modificare i copioni di vita che poi sfociano in giochi psicologici nei rapporti di coppia, bisogna prima conoscere se stessi e desiderare di cambiare. Se non si adottano le adeguate misure, tali meccanismi psicologici condurranno quasi sicuramente alla rottura.

Fonte: https://lamenteemeravigliosa.it/giochi-psicologici-nei-rapporti-di-coppia/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close